L' arte della memoria

Home » Chi siamo

Chi siamo

Maria Stella Bottai
Maria Stella Bottai è storica dell’arte, insegnante e curatrice di mostre. Specializzata nell’arte europea tra Ottocento e Novecento, si è dottorata presso La Sapienza Università di Roma nel 2010 con una tesi sulle relazioni culturali tra l’Italia e i paesi scandinavi. Tra le sue attività recenti i contenuti scientifici del progetto multimediale Nel Cerchio dell’arte (Centro Trevi, Bolzano) e la mostra Marita Liulia – Choosing My Religion & Tarot in Lussemburgo. Interessata alle applicazioni digitali dei contenuti storico-artistici, ha partecipato ai progetti editoriali multimediali de “L’Espresso” ed è stata membro di giuria del Prix Mobius Nordica, festival dell’arte e delle nuove tecnologie del Nord Europa. Tra le società e gli istituti con cui ha collaborato si ricordano De Agostini, Enciclopedia Treccani, Comunicare Organizzando, Christie’s.

separatore

StefaniaBotti

Stefania Botti è appassionata di Medioevo e di libri e ha trovato a Roma il modo di curare entrambe le sue passioni fin dagli anni dell’università. Storica dell’arte per formazione e redattore editoriale per mestiere, laureata e specializzata alla Sapienza, per molti anni ha collaborato con diverse case editrici e istituzioni culturali occupandosi anche di divulgazione. Sposata, due figli, per la nostra Associazione si impegna nella promozione della conoscenza dello straordinario Medioevo romano.

separatore

Sonia_sito
Sonia Bozzi storica dell’arte e insegnante, si è laureata in Lettere Moderne presso la Sapienza Università di Roma con una tesi sul significato simbolico degli animali nell’arte veneta del ‘500. Ha frequentato la scuola di specializzazione in storia dell’arte e ha collaborato per il Dizionario Biografico degli Italiani per il quale ha redatto voci di artisti ed incisori attivi tra il ‘400 e il ‘700. Ha collaborato con il Centro Studi per la Cultura e l’Immagine di Roma e con il Centro Internazionale di Studi Cateriniani occupandosi dell’iconografia di Santa Caterina da Siena. È appassionata di marmi antichi e d’iconologia religiosa.

separatore

AlbertoCoppo
Alberto Coppo si è laureato in Architettura al Politecnico di Milano (2013), è venuto a Roma per un dottorato in Storia dell’Architettura alla Sapienza (2017) e da allora non se ne è più andato. I suoi studi abbracciano l’architettura e l’urbanistica del Novecento ed è particolarmente interessato a quanto è accaduto a Milano e a Roma nella prima metà. Nel 2015 ha contribuito a curare l’Itinerario delle Chiese Contemporanee che comprende cinquanta tra le chiese più significative nel milanese dal secondo dopoguerra ad oggi. Dal 2017 al 2020 ha collaborato con l’Accademia Nazionale di San Luca per la catalogazione di fondi archivistici relativi a diversi architetti del XX secolo ed ha curato il progetto editoriale del libro Massimo/Maxime Ketoff (Gangemi, 2020) che raccoglie le esperienze dell’architetto francese. Attualmente è coinvolto, all’interno di Sapienza, in un progetto di ricerca sulla Scuola di Matematica di Gio Ponti (1932-1935) finanziato dalla Getty Foundation. Ama la montagna, leggere e mangiare.

separatore

AdaDePirro3
Ada De Pirro si è diplomata in Pittura e incisione all’Accademia di Belle Arti di Roma, ha esposto in mostre personali e collettive, anche all’estero. E’ laureata in Studi Storico Artistici presso l’Università Sapienza di Roma con una tesi sui Rebus di Tano Festa. Si è addottorata con una tesi sui giochi linguistici nell’opera di Gastone Novelli e altri artisti degli anni sessanta e settanta. Tra 2010 e 2011 ha co-curato la mostra Ah, che rebus! cinque secoli di enigmi tra arte e gioco in Italia che si è tenuta all’Istituto Nazionale per la Grafica di Roma. Ha scritto per il catalogo delle due mostre dedicate nel 2012 e il 2013 alle Libriste per la Biblioteca Classense di Ravenna.   Scrive su riviste d’arte occupandosi prevalentemente di opere verbovisive.  Insegna Disegno e Storia dell’arte al liceo scientifico da molti anni.  Le piace il mare, nuotare, passeggiare in campagna e nelle città.  Ama le biblioteche e i musei.

separatore

RossellaFaraglia
Rossella Faraglia si è laureata in Lettere Moderne presso la Sapienza Università di Roma. La passione per l’arte veneta del ‘500 (soprattutto per Tiziano), si associa a quella per le vicende artistiche e storiche del Rinascimento a Roma, soprattutto per i cicli decorativi dei palazzi nobiliari, delle chiese e delle basiliche. Per il Dizionario Biografico degli Italiani ha redatto alcune voci di artisti ed incisori attivi tra il ‘400 e il ‘700. Ha partecipato alla redazione della guida “Itinerari del III Municipio”, patrocinata dalla Provincia di Roma. Al Museo Bilotti in Villa Borghese a Roma ha partecipato all’organizzazione della mostra “I costruttori di Babele”. Da più di un decennio è attiva nel campo delle associazioni culturali a Roma ed in particolare per l’Arte della Memoria cura il coordinamento e la programmazione delle attività. Si sente a casa sua in biblioteca e al mare.

separatore

Sara Palestrina
Sara Millozzi è un’archeologa e speleologa romana. Dopo essersi laureata e specializzata a La Sapienza Università di Roma con una tesi sui materiali dagli scavi di Via dell’Impero, comincia a scavare tra l’Oriente, la Grecia e Roma continuando a collaborare con varie Università estere. Studiosa di statuaria antica, ha collaborato allo studio di numerose collezioni di arte antica e ormai da diversi anni, accanto al lavoro sul campo unisce quello della didattica, che spesso si espleta  anche nella formazione di guide turistiche per la provincia di Roma. Ha una grande passione per la mitologia greca e la Fisica, che spesso combina insieme per far addormentare le sue due figlie.

separatore

Matteo_Sito
Matteo Piccioni è laureato in Storia dell’arte alla Sapienza Università di Roma (2008), dove si è anche diplomato alla Scuola di Specializzazione in Beni Storico-artistici (2011) e ha ottenuto il Dottorato di ricerca (2015). Sempre presso la Sapienza insegna Storia delle arti applicate e industriali in qualità di professore a contratto di Storia dell’arte contemporanea. Si occupa principalmente di cultura artistica europea dell’Ottocento e della prima metà del Novecento. Ha collaborato con la Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma, contribuendo a mostre quali Dante Gabriel Rossetti, Edward Burne Jones e il mito dell’Italia nell’Inghilterra vittoriana (Roma 2011) e Secessione e Avanguardia. L’arte in Italia prima della Grande Guerra 1905-1914 (Roma 2014). Attualmente collabora con il Dipartimento di Arte moderna e contemporanea dei Musei Vaticani. Tra i suoi interessi: scovare i rapporti interdisciplinari tra arte, letteratura, teatro e cinema; passare ore in libreria; fare lunghe passeggiate in città; correre; viaggiare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: