L' arte della memoria
Annunci

SABATO 4 MAGGIO – SPERLONGA – Museo Archeologico Nazionale e Area Archeologica

Incastonata tra spechi naturali che si affacciano sul mare, la villa di Tiberio a Sperlonga si presentava come una delle più singolari ville imperiali del Lazio in cui gli ospiti avrebbero potuto trovare, oltre all’aria salubre, scelte artistiche e architettoniche in grado di svelare il vero temperamento del proprietario. A rendere il sito imperdibile era il triclinio realizzato all’interno di una grotta che conservava in un allestimento scenografico sculture greche (oggi al museo) raffiguranti alcune tra le scene più famose dell’epica omerica.
A cura di Sara Millozzi
Costo: € 8,00 visita guidata; biglietto € 5,00 – ridotto € 2,00; €20,00 partenza con bus
Appuntamento: ore 10:30, Via Flacca, km 16.300, all’ingresso del Museo
Annunci

Visita SABATO 13 APRILE – ARCHITETTURA DEL 900 A ROMA /I – Una borgata razionalista ai margini della città. Il Tufello

Un pomeriggio uggioso ha fatto da cornice ad una passeggiata molto interessante nel quartiere del Tufello. La cortese ospitalità del gestore di un bar ha consentito l’ascolto delle informazioni propedeutiche allo sviluppo della visita. Il quartiere nasce alla fine degli anni ’30 come borgata per i rimpatriati italiani dall’estero, principalmente dalla Francia per ovvie ragioni politiche. L’idea architetturale di fondo è quella della “città giardino” dove case di pochi piani sono ordinatamente inserite nel verde in un globale contesto di autosufficienza nei servizi offerti ai residenti. Alcuni esempi del “barocchetto romano” danno ulteriore pregio al quartiere, aspetto non propriamente comune per le aree periferiche delle grandi città. Moltissime altre notizie e curiosità ci sono state fornite con competenza dalla nostra guida Alberto Coppo, oggi al suo esordio e a cui va quindi un ringraziamento particolare.

 

SABATO 13 APRILE ore 15,30 – ARCHITETTURA DEL 900 A ROMA /I – Una borgata razionalista ai margini della città. Il Tufello

La costruzione delle borgate costituisce un momento cruciale per comprendere lo sviluppo della città di Roma. Dopo le prime sperimentazioni in altri quartieri, il Tufello rappresenta un interessante bilanciamento tra qualità formale e gli standard dell’abitare popolare, mantenendo – pur nelle sue successive trasformazioni – una forte identità urbana che ancora oggi non smette di stupire.
A cura di Alberto Coppo
Costo: € 8,00 visita guidata
Appuntamento: ore 15:30, via delle Isole Curzolane n. 31 (davanti alla Farmacia)

 

Visita Mostra “Robert Mapplethorpe – L’obiettivo sensibile” – Palazzo Corsini

L’artista americano Robert Mapplethorpe, uno dei maggiori protagonisti delle ricerca fotografica del secondo ‘900, è presente alla Galleria Corsini con alcune delle sue opere più rappresentative. Molti gli spunti di interesse emersi: abbiamo potuto vedere e comprendere il riuscito tentativo di cancellare (o quantomeno rendere meno dogmatico) il confine fra ‘arte’ e ‘pornografia’ a dispetto dei tanti tabù ancora presenti in quegli anni. Vanno inoltre ricordati gli studi sul corpo umano, evidenziato in posture e luminosità del tutto originali. Molto pregevoli sono anche i primi piani di fiori e piante, a volte declinati in una sorta di amarcord della pittura fiamminga. Tutto questo e molto altro è inserito in un dialogo con l’importante collezione permanente della Galleria, un’idea che è risultata complessivamente convincente. Una visita resa oltremodo piacevole dall’analisi critica e competenza di Matteo Piccioni.

 

 

DOMENICA 6 APRILE ore 15 – Mostra “Robert Mapplethorpe – L’obiettivo sensibile” – Palazzo Corsini

La Galleria Corsini ospita una inedita esposizione dedicata a uno dei più grandi e discussi fotografi del Novecento, Robert Mapplethorpe, a trent’anni dalla sua scomparsa. Le fotografie di Mapplethorpe dialogano con la quadreria settecentesca della collezione, innestandosi nel tessuto in maniera da puntare l’attenzione su soggetti, tematiche, approcci comuni: tale approccio permette sia di concentrarsi sui dipinti, sia di comprendere quanto le opere del fotografo americano siano nutrite di riferimenti al passato, che vanno dalla statuaria antica, alla natura morta, alla ritrattistica.
A cura di Matteo Piccioni
Costo: € 8,00 visita guidata; € 13,00 biglietto (comprensivo di prenotazione e valido anche per palazzo Barberini)
Appuntamento: ore 15:00, Via della Lungara, 10

Giovedì 28 Marzo – Visita Villa Wolkonsky

Il parco e i giardini della Villa, creati ad inizio ‘800 per volontà della Principessa Zenaida Wolkonsky e oggi parte della residenza dell’ambasciatore britannico, si sono svelati nella loro magnificenza inaspettata. Lungo il percorso di visita si sono potute ammirare specie botaniche (rose, camelie, ortensie) dai profumi e colori di inizio primavera. E poi un piccolo stagno con ninfee e iris, aceri giapponesi e glicini. Ovunque, reperti archeologi di epoca romana, a sigillare un perfetto connubio fra arte e natura. L’Athena Parthenos, è l’esempio più eclatante di statuaria greca ma è notevole la presenza di rilievi scultorei da sarcofagi e iscrizioni dedicatorie, parte di una collezione la cui fisionomia è oggi difficile da ricostruire. Le poderose arcate dell’acquedotto neroniano fanno da sfondo e ricetto di “installazioni” archeologiche ad uso di romantiche evocazioni. In sintesi uno di quei luoghi che si salutano con l’auspicio di tornare.

 

GIOVEDI 28 MARZO ore 9 – VILLA WOLKONSKY – Apertura speciale in esclusiva

Costruita nella prima metà dell’Ottocento, la piccola villa originaria era l’abitazione della giovane Zinaida, poi moglie del principe Wolkonskij, attendente dello zar Alessandro I. Nella proprietà che circonda la villa, poi ampliata, sono comprese le arcate dell’acquedotto di Nerone, trasformate in grotte artificiali, e nei giardini sono disposte anfore, statue e altri reperti di epoca romana. Oggi abitazione privata dell’ambasciatore britannico in Italia, è uno più bei gioielli nascosti di Roma e apre le sue porte in esclusiva per la nostra Associazione.
Costo:  € 20,00 comprensivo di visita guidata e versamento all’Ambasciata
Appuntamento: ore 9:00 Via Ludovico di Savoia, 11